Ricomincia il tran-tran

Ciao a tutti. Oggi purtroppo si rientra dalle ferie. La cosa positiva è che da lunedì posso prendere i nuovi polli e che finalmente nell’ ultimo giorno sono riuscito anche ad allargare il pollaio come volevo. Ed a tal proposito, sono contento perchè parlando con degli amici, e vedendo che il loro pollame era sicuramente più rustico del mio, gli ho chiesto dove lo avessero comprato. Così sono andato a fare due chiacchiere con questa persona. Mi ha fatto visitare l’ allevamento, i polli li produce in sede e li alimenta fin da subito soltanto a granone, senza mangimi e fetenzie varie. Anche la razza delle ovaiole è più rustica di quelle “industriali” che ho io, anche se non le produce lui ma le compra. Comunque le mie ovaiole producono ancora tanto,ne hanno da campare. Per i polli però sono contentissimo, finalmente qualcuno che vende animali che puoi vedere da dove vengono. Purtroppo non produce capponi, e sono ancora alla ricerca di qualcuno che mi insegni. I polletti devono completare le vaccinazioni, saranno pronti alla vendita da lunedì prossimo.

P.s. La produttività delle galline è aumentata vistosamente da quando le ho messe al pascolo. Sono passate da 0,5 uova a testa a 0,75 uova a testa (al giorno). Niente male, considerando che siamo a gennaio.

Ricomincia il tran-tranultima modifica: 2009-01-07T09:20:35+01:00da hazydavey
Reposta per primo quest’articolo

24 pensieri su “Ricomincia il tran-tran

  1. Ciao
    e’ morto il sito?
    peccato
    per i pulcini, se ti nascono, ricorda che quando hanno compiuto un giorno bisogna vaccinarli con il contagocce tipo per il collirio dei tuoi occhi, una-due gocce per occhio contro la pseudopeste. Per il resto piu’ l’ambiente e’ sano, piu’ campano senza ammalarsi.
    Ciao e bon divertimento

    p.s.: lo sai che l’anno scorso son riuscito a fare circa 2000 cipolline borettane in 4 metri quadri, eppoi un migliaio di carote in 6 metri quadri, solo per i conigli!!! ciao!

  2. No, non è morto, solo che il rientro dalle ferie è stato traumatico. Stavo per pubblicare un nuovo post.
    Per il vaccino, parlavi di pulcini? Non è che ti sei confuso e parlavi di coniglietti?
    Per le carote: Le hai seminate e lasciate lì? In che periodo hai seminato? Voglio provare anche io.

  3. Ciao Ludo, devo farti una domanda un pò urgente. Stamattina sono riuscito a far accoppiare i conigli, dopo un paio di tentativi catastrofici. Stamattina èm andato bene, ne sono abbastanza sicuro perchè lui ha fatto il suo grido come me lo avevano descritto. Nel pomeriggio ho cercato di farli riaccoppiare,sembra essere riuscito di nuovo ma invece del grido è caduto di fianco e non ha fatto versi. Tutti gli altri atteggiamenti erano analoghi a quelli della prima volta. Posso stare tranquillo? Era necessario far risalire il coniglio oppure non serve? Lo so, sembra ridicolo ma ho bisogno della tua esperienza. Ciao!

  4. ciao!
    per la pseudopeste parlavo per i pulcini di gallina e di anatre, se non li dai a 1 giorno di vita, rischi una mattanza a tutto il pollaio, visto che e’ piccolo.
    Per quanto riguarda i conigli, il maschio a volte muore anche d’infarto, quindi non bisogna esagerare, e ovviamente e’ facile se li fai copulare per terra, altrimenti metti la femmina nella gabbia del maschio e non il contrario.
    Ciao!

  5. Esatto, e ovviamente se li metti a pascolare insieme in un grande recinto, almeno guarda il maschio che cosa fa, se lo fa tre volte, bene, sara’ contento fin troppo e lo puoi anche portarlo nel suo recinto a parte, e non in gabbia.
    Ciao!

  6. Eh, non sai quanto ne ho voglia. Ma ti spiego anche perchè non ho ancora intenzione di farlo. Sono troppo impegnato a rendere più rustico l’ allevamento del pollame. Ho appena recintato per far pascolare le galline, il prossimo fine settimana vorrei liberare al pascolo anche i polli per vedere se polli e galline possono convivere (a proposito, se hai consigli da darmi, li accetto tutti). In primavera voglio mettere le anatre mute, e dovrei far convivere anche quelle con le galline, altrimenti rischio di dover tornare a rinchiudere le galline. Insomma, ho letteralmente troppa carne al fuoco, senza considerare che comunque anche con i conigli ogni giorno imparo qualcosa di nuovo. L’ anno prossimo, quando saprò come gestire tutto questo (spero) sarà l’ anno buono per mettere i conigli a terra.

  7. Le galline come le anatre come i conigli come le oche sempre meglio metterli tutti insieme nello stesso momento, altrimenti ci saran lotte di predominio! e sappi che anche se metti 3 galline oggi, e fra 1 mese altre 3, che ring! eh, se invece vuoi rischiare di meno, sappi che per le galline ci vogliono almeno 25 metri quadri a testa di spazio, per i conigli almeno 20 metri quadri passa a testa, per le oche e anatre di piu’, per il fatto che fan un fango boia. E un cavallo aveligne ha bisogno di 1 ettaro, come due vacche con 3 vitelli. E per le pecore e’ piu’ facile, circa 8-10 pecore per ettaro. Questo per farti capire anche come stan bene in gabbia e come mangi bene. Ciao!

  8. Io ho, considerando 25 mq a testa, abbastanza spazio per una decina di galline/papere/anatre, volendo andarci coi piedi di piombo. Considerando le 4 galline già esistenti, ad aggiungendo altre 2 anatre (maschio + femmina), secondo te avrò problemi lo stesso? Gli eventuali problemi si risolvono con un paio di giorni di baruffe oppure sarò costretto a rinunciare?
    Altra domanda: Ma tu i conigli ce li hai proprio liberi liberi? Mischiati a galline ed altre bestie?

  9. 4 galline gia’ al pascolo, son cosi’ impegnate a mangiar di tutto nel prato, e cosi’ fai un piccolo recintello con una rete o cassette in forma tonda di circa 3-4 metri di diametro e ci metti le anatre, che cosi’ si vedono entrambi e non posson farci niente, e poi il giorno dopo le liberi all’aperto e ovviamente se hai una vachetta anche piccola, e’ una forma di difesa per le anatre. Per quanto riguarda i conigli, certo che ce li ho fuori tutto, ovviamente in un terreno dove attorno c’e’ una roggia, e i rimanenti 3 lati c’e la barriera di legno e una che e’ una recinzione di cemento. E ovviamente ho fatto la rete anti scappatoia. E per quanto riguarda gli animali sbrana conigli, se non lo sapevi, le oche e i conigli van d’accordo, infatti le oche difendono anche dai corvi!
    ciao!

    p.s.: ieri ho la conferma della bio wash ball e pure adesso del detersivo creato da me per la lavastoviglie, fantastico!
    ciao

  10. Beh se la rete può servire a farle conoscere, ne ho in abbondanza. Proverò. Questa cosa dei conigli mi fa impazzire, giuro che dei piccoletti che nasceranno un paio li mettero a terra così.
    Il detersivo per le lavastoviglie? Da pazzi! Ma quant’ è da Udine a dove sei tu, che a luglio fa un concerto del Boss? Voglio venire a trovarti!

  11. Fai un regalo a tua moglie, e quindi tu stasera ci metti impegno stasera in cucina!
    dunque:
    2 limoni
    100 cl di aceto bianco
    200 gr di sale grosso
    400 cl di acqua di rubinetto
    da qui fai il calcolo economico di quanto verrebbe a costarti usare sto materiale. Poi vai al dunque:
    vai su google.it e cerca ricetta detersivo lavastoviglie, e catapultati nel meet up di beppe di mantova, e li’ spiegano.
    Io mi son fidato tanto per provare e funzia eh! e per quanto riguarda il brillantante, usa l’aceto bianco. E per quanto riguarda il sale per lavastoviglie, usa il sale grosso. Edddai ragazzo!
    p.s.: io sto progettando in falegnameria un modo per seminare con ruote, senza dovermi piegare e seminare con la precisione delle mie mani, ma con la seminatrice. Hai qualche idea di come si fa? non ho tanta voglia di seminare migliaia di cipolle e di carote a mano, ci metto pressapoco 4-5 ore eh!

  12. Eh, posso anche farglielo il regalo, ma poi va a finire che quella va trovando che gli regalo anche la lavastoviglie!! 😉
    Mi viene in mente un contenitore a ruote grosse da trainare, con un meccanismo di sgancio a mano che rilascia i semi quando lo tiri. Ed hai detto niente, non saprei come dovrebbe essere fatto il meccanismo. Prova a vedere su internet, oppure fai come faccio io: Vado nei negozi facendo finta che sia interessato a comprare l’ attrezzo, invece lo studio e poi lo costruisco da solo. E dopo vado a comprarmi quello che avevo visto perchè l’ ho fatto malissimo, in genere 😉

  13. Ciao Ludo, una domanda. Se la mia coniglia è veramente incinta, dovrebbe partorire in settimana. La mia proverbiale fortuna vuole che sia in corso questa ondata di freddo, con temperature che la notte toccano quasi lo zero (dalle mie parti non è per niente normale). Nel caso partorisse, dovrei fare qualcosa di particolare per proteggere i piccoli? Eventualmente cosa?

  14. beh la coniglia io la conosco libera, quindi so semplicemente che lei fa la sua buca, e’ impossibile controllarla, e so che si stacca i peli per imbottire il nido, e a volte stacca quello degli altri conigli, per la gabbia non saprei, magari dai opportunita’ di avere piu’ paglia. Prova a scovare su conigliopoli
    Per il freddo o il caldo, certo che gli animali ci san fare, ma se l’uomo fa roba artificialmente, non so come viene, io lascio far fare alla natura semplicemente
    bye!

  15. Ciao Ludo, è un pò che non ci sentiamo. Se hai da fare quanto ho da fare io in questo periodo, so bene il perchè 😉
    Devo chiederti un piccolo consiglio. Oggi mi sono accorto che il mio riproduttore maschio ha la rogna alle orecchie. Zampe e muso sembrano a posto. Al consorzio di fiducia non avevano prodotti specifici al momento, ma mi hanno dato da massaggiare con zolfo e olio la parte. Ho trovato riscontro a questo metodo anche su Conigliopoli. L’ ho fatto oggi stesso.
    I consigli che voglio chiederti sono due: La miscela deve essere tanto liquida da far scomparire tutti i granelli di zolfo o no? E ancora: Quando e per quanto dovrei ripetere l’ applicazione?
    A proposito di Conigliopoli: L’ autore ha pubblicato un libro on-line che parla in maniera estesa degli stessi temi trattati sul blog. Sono corso a comprarlo, 5 euro ben spesi.

  16. Ciao!
    beh certamente son pieno di calli dappertutto e mi son beccato il raffreddore nel modo piu’ idiota, ma che ci vuoi fa’ se il trattore ha 30 anni e senza riparazioni eh
    dunque per sti conigli, eh si, bisogna sempre tenerli pulitissimi e seguirli giornalmente, e ovviamente purtroppo bisogna anche vaccinarli, e tutte le malattie vengono eliminate grassie a un amico mio, che fa tutto lui
    lo chiedero’
    il libro e’ uguale quello sul blog o ha scritto di piu’?
    ciao!

  17. Ha scritto di più, vale la pena. E poi al di là di quello mi ha fatto piacere dare il mio contributo, è una brava persona e mi ha fatto venire lui la voglia di prendere i conigli.
    Lo zolfo sembra funzionare, lo ripeto sabato. Solo che in questi giorni volevo farli accoppiare di nuovo, che pizza.

Lascia un commento