Allarme Diossina: Trovata diossina che potrebbe contenere tracce di maiale!

E’ di questo week-end lungo la notizia dei maiali contaminati alla diossina provenienti dall’ Irlanda. Senti dire questo e ti si ferma il cuore. Ma subito le rassicurazioni di rito: L’ Italia importa dall’ Irlanda solo lo 0,3% del suo fabbisogno di carne di maiale, perchè in Italia siamo autosufficienti! Che cosa? Ogni 300 maiali che si consumano uno viene dall’ Irlanda, ed io dovrei stare tranquillo? Subito dopo ti spiegano come avviene la contaminazione: Con i mangimi. Ora, io non sono un agronomo esperto, ma sono quasi certamente sicuro che l’ Irlanda la maggior parte del mangime che utilizza (Mais eccetera) lo importa da paesi più caldi. E cosa impedirebbe all’ Italia (ed agli altri paesi dai quali l’ Italia importa maiale) di importare gli stessi mangimi? E poi quale sarebbe il mio unico strumento di difesa? L’ etichetta! Che sistema infallibile, come se chiunque non sapesse scrivere “Provenienza: Italia” su un pezzo di carta.
Come molti di voi sapranno, in Italia ci stiamo abbuffando di Pangasio, un pesce a modo suo anche buono, ma che vive nel fiume più inquinato del mondo, in Vietnam, viene lavorato e congelato senza alcun controllo sanitario, portato qui, scongelato a campione per controlli e poi ricongelato. 3 euro al chilo. Comprese le spese per il trasporto attraverso mezzo mondo. A parte la dovuta osservazione che tu non puoi comprare una merce così a questo prezzo, o quanto meno informati prima, altrimenti la colpa è tua, consumatore. Ma quello che più inorridisce è: Tu autorità, perchè permetti la vendita in Italia di questo prodotto, soprattutto se lo scongeli per controllarlo? E sapendo questo, perchè io dovrei fidarmi del ministro dell’ agricoltura che mi dice che io sono tutelato da un’ etichetta?
Ed ancora, quando compro il mangime per miei polli, come potrei mai fare a sapere che non sia contaminato in qualche modo? Chi mi dice che io che faccio tanta fatica per tirare su delle bestie “pulite” non mangi quasi le stesse cose del cittadino che compra il pollo al maxi-discount?
Voglio trarne una conclusione, per non lasciare troppi interrogativi aperti: Sicuramente c’ è un modo di vivere sano, mangiando ciò che si conosce. E c’è un modo di vivere per niente sano, che poi è spesso quello di chi vive in città ed è supermercato-dipendente. Non c’è certo di che farne una colpa a quest’ ultima categoria, ma siamo in un momento storico in cui bisogna capire una cosa: Lo sviluppo incontrollato è insostenibile per questo pianeta e per la gente che lo popola. Non esiste una bacchetta magica che risolve tutti i problemi, ma esiste un modo di vivere coscienzioso: Si può cercare la nostra prossima casa vicina alla fermata della metro, si può prenderla con un fazzoletto di terra dove crescere qualche pomodoro, si può rinunciare ad una vacanza per montare dei pannelli solari termici, si può fare anche un km in più in macchina pur di comprare una lombata che non ha dovuto prendere un aereo per arrivare sul bancone del supermercato sotto casa. Scusate la lunghezza, ma credo che l’ argomento sia interessante per tutti.

Allarme Diossina: Trovata diossina che potrebbe contenere tracce di maiale!ultima modifica: 2008-12-09T17:58:00+01:00da hazydavey
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Allarme Diossina: Trovata diossina che potrebbe contenere tracce di maiale!

  1. Ciao!
    e’ venerdi e mi aspetta un weekend di braccia e gambe! altro che natal dolce natal tra camparellar tra le campane, le mucche han fame, camminano come delle matte, si accalcano, si scaldano!
    Per sta diossina, io dico solo che la gente ormai si sta ammalando di testa, non sa piu’ dove sbatter la testa, la diossina c’e’ da sempre, il mangime e’ una porcata da sempre, e abbiam sempre cosi’ tanto da magnar che cerchiam sempre piu’ carne carne e carne, come si sa l’eccesso fa male in tutte le cose. Come ad esempio l’automobile. Ha piovuto da matti e io ciclista pazzo cos’ho fatto? Ho preso l’auto per andar al lavoro. Adesso che c’e’ qualche nuvoletta e un po’ di sole, che faccio? prendo la bicicletta. Cosi’ la mia auto e’ un mezzo intelligente. E proprio ieri col furgoncino ho dovuto trasportar 30 scatoloni da un posto all’altro distanti 3,8 km per la precisione. E con tanta precisione ci ho messo 43 minuti. E’ tutta una follia, gente compresa. E la crisi e’ arrivata a causa della nostra esagerazione. E ovviamente facciam finta di niente. Allora aspettero’ il 2009, e meglio ancora il 2010. So gia’ come sara’, lavoro in banca io eh! E faccio il contadino part time. Per fortuna. Saluti a tutti e sii tranquilli.

    p.s.: mi son autoregalato un libro, Piano B 3.0 di Brown Lester, bellissimo, fa per te hazy, e poi a mia moglie le ho regalato in anticipo la bio wash ball, e funziona come no! ciao!

  2. Il libro è finito direttamente fra i regali da fare alla mia compagna (Che poi è un modo paraculo di fare un regalo a me stesso!!!).
    La washball funziona davvero? Io ci sto pensando seriamente ma mi mancavano conferme di cui fidarmi. Pulisce anche lo sporco di campagna? (tu sai sicuramente a cosa mi riferisco!). Per il resto siamo d’ accordo, quasi tutti i mali del pianeta sono riconducibili a 2-3 cause principe, prima fra tutte il profitto a tutti i costi.

Lascia un commento